Franca Maria Ferraris

Pubblicazioni

       

Christina Rossetti. Tutto il cielo è splendente

   
     

 

Venti ritratti e altre poesie

Bastogi Editrice Italiana, Roma 2016,  pagg. 182 
Traduzione di Franca Maria Ferraris. Illustrazioni di Maria Teresa Di Tanna

 

Christina Georgina Rossetti, una delle più raffinate poetesse inglesi dell'epoca vittoriana, merita di essere letta a tutt'oggi sia per l'intensità dei contenuti delle sue opere poetiche, sia per il pregio di una scrittura nitida e incisiva, capace di assegnare al significato palese di ogni parola, di ogni verso, una gamma di altre accezioni la cui scoperta mai finisce di stupire.
Franca Maria Ferraris si è cimentata con successo nell'improbo compito di rendere in italiano le assonanze, le allitterazioni e le rime armoniosamente risonanti espresse in un idioma in cui la sintesi è sempre prevalente.

 

“… è una gioia, una festa ricevere il libro Tutto il cielo è splendente, in elegante edizione, con le poesie di Christina Rossetti esemplarmente tradotte, che leggo con emozione e commozione…”

Giorgio Bàrberi Squarotti

 

Due poesie da “Tutto il cielo è splendente”

 

ADVENT

Earth grown old, yet still so green,
Deep beneath her crust of cold
Nurses fire unfelt unseen:
Earth grown old.

           We who live are quickly told:
Millions more lie hid between
Inner swathings of her fold.

When will fire break up her screen?
When will life burst through her mould?
Earth, earth, earth, thy cold is keen,
Earth grown old.

 

EVENTO

Questa Terra, vecchia nel tempo, ma ancora così verde,
nel profondo sotto il suo freddo tegumento
nutre un fuoco non percepito né visto:
Questa Terra vecchia nel tempo.

Noi che viviamo, rapidamente siamo dei trapassati:
Milioni e milioni giacciono sepolti
Nelle profonde pieghe delle sue viscere.

Quando il fuoco farà divampare la sua crosta,?
Quando la vita imploderà dalla sua forma?
Terra, terra, terra, il tuo freddo è pungente,
Terra vecchia nel tempo.

 


 

WHERE SHALL I FIND A WHITE ROSE BLOWING?

Where shall I find a white rose blowing? -
Out in the garden where all sweets be. -
But out in my garden the snow was snowing
And never a white rose opened for me.
Nought but snow and a wind were blowing
And snowing.

Where shall I find a blush rose blushing? -
On the garden wall or the garden bed. -
But out in my garden the rain was rushing
And never a blush rose raised its head.
Nothing glowing, flushing or blushing;
Rain rushing.

Where shall I find a red rose budding? -
Out in the garden where all things grow. -
But out in my garden a flood was flooding
And never a red rose began to blow.
Out in a flooding what should be budding?
All flooding!

Now is winter and now is sorrow,
No roses but only thorns to-day:
Thorns will put on roses to-morrow,
Winter and sorrow scudding away.
No more winter and no more sorrow
To-morrow.

 

DOVE TROVERÒ UNA ROSA BIANCA?

Dove troverò una rosa bianca in rigoglio?-
Nel giardino dove tutto è dolcezza . -
Ma là, nel mio giardino, sempre la neve scende,
Mai una rosa bianca vi è sbocciata per me.
Nulla, solo la neve e il vento che soffia,
E sta nevicando.

Dove troverò una rossa rosa fiammeggiante? –
Abbarbicata al muro del giardino o nel letto di una zolla.-
Ma nel mio giardino una pioggia dirompente sta scendendo
E mai una timida rosa vi aprì la sua corolla.
Nulla avvampa, nulla germoglia, nulla rosseggia:
E scende con furia la pioggia.

Dove troverò una rosa rossa che sboccia?-
Là, nel giardino dove tutto fiorisce. –
Ma il mio giardino è inondato dal diluvio
E nessuna rosa rossa vi è in germoglio .
Là, in quel diluvio, cosa mai può germogliare?
Tutto è diluvio!

Ora è inverno ora è tristezza
Non rose, ma solo spine oggi:
E spine sulle rose anche domani,
Inverno e dolore veloci vanno via.
Non più inverno né più dolore sia
Domani.

 

Torna a Pubblicazioni