Franca Maria Ferraris

Recensioni

 

Giudizi di importanti critici sulle opere - Recensioni 2001

Versi di aerea musica quelli di F.M. Ferraris, di visionaria, tersa passionalità. La forte spiritualità che li anima, l’acuto sentimento del tempo e del dolore, conquistano. All’energia poetica si sposa il miele di una vellutata, armoniosa femminilità.    

Emilio Sidoti (Ottobre 2001)

 

“Amor sacro” una testimonianza orante e poetica, suggestiva.

G.F. Ravasi  (Settembre 2001 - da una missiva)   


“Le composizioni poetiche di F.M. Ferraris hanno una caratteristica: sono cicli di liriche intorno ad un tema dominante a cui vogliono dare un risalto poetico completo (dalla recensione sulla rivista culturale “Sistematica” Ed. Pergamena – Milano)   

Giovanni Giraldi (Settembre 2001)


La lettura di “Amor sacro” ( così si esprime il Sacerdote Don Silvio Ravera che ha prefato il libro), mi ha doppiamente gratificato: al piacere di leggere versi si è aggiunta la soddisfazione di spontanei accostamenti ad altre opere che ho trovato in sintonia con quelle di M. F. Ferraris….   

Silvio Ravera


Giugno 2001 – F. M. Ferraris conferma nell’”Epistolario d’Amore” la sua vocazionale propensione alle situazioni liriche. Le lettere hanno il fascino di certe atmosfere incantate frequenti nella storia della poesia (Primo Premio “Casentino 2001”).   

Sirio Guerrieri  


“E’ una poesia quella di F.M. Ferraris autentica per profondità, meditazione, ricchezza d’immagini e capacità di essere nel proprio tempo e fuori del tempo, di rispondere suggestivamente alle voci di altri poeti….”

Dalla motivazione del Premio “Il Porticciolo 2001” al libro “Le Rose di Hebron” Guido Zavanone (23 Giugno 2001)

 

Una poesia sofferta che nasce come testimonianza della memoria, che trae ispirazione da una spinta intellettuale e si manifesta in armonia di verso e in profondità di contenuto con una parola che illumina l’immagine”

Marco Delpino (per “Amor Sacro” - Giugno 2001)

 

Torna a recensioni